L’ignoranza è una brutta bestia … ecco perchè non hai tempo

di | 1 Marzo 2019
Condividi con chi ami

Non hai tempo

Non hai tempo perchè ignori!

Ma cosa ignori?

Se non sei permaloso continua a leggere e vedrai che imparerai 2 cose:

  • puoi lavorare meno ed avere più risultati (te lo dimostro)
  • nella tua azienda si possono (e si devono) fare molte meno azioni inutili e ripetitive

Per prima cosa cerchiamo di comprendere cosa significa ignorare?

Definizione del vocabolario di IGNORARE: non conoscere, non sapere qualcosa; esserne disinformato, all’oscuro; 

Partiamo dal presupposto che chiunque è ignorante in un “argomento” … finché non conosce (bene) quell’argomento.

Parlando di ignoranza oggi vorrei approfondire un concetto che tutti gli imprenditori “credono di conoscere”, invece sono ignoranti come zappe.

Escluso i presenti ovviamente 😉

Questa ignoranza ti costa tantissimo, non solo in termini di utili in meno, ma soprattutto personale in più e azioni inutili che si fanno nella tua azienda.

Voglio partire facendoti un esempio:

“una volta i treni avevano le porte dei vagoni che si chiudevano manualmente e ad ogni stazione il controllore scendeva e scorreva tutto il treno per chiudere le porte. Oggi si chiudono automaticamente, basta premere un pulsante.”

Ti sembra intelligente?

Se il treno fosse il tuo, oggi, preferiresti scendere e chiudere tutte le porte manualmente impegnando 15 minuti in più in ogni stazione?

Ovviamente avrebbe una ricaduta incredibile sui tempi di percorrenza di ogni viaggio, il tuo treno NON sarebbe competitivo come quelli della concorrenza, avresti bisogno di più personale, quindi avresti più costi, di conseguenza meno utili.

Ti sembra assurdo? E’ ciò che succede in azienda da te!

Ricapitolando: una piccola modifica (il pulsante) ha liberato il personale da azioni che NON portano Valore ai tuoi clienti e addirittura ti abbassano gli utili.

Non hai tempo perchè ignori

Cominci a capire?

Il treno è la tua azienda e il capostazione sei tu!

La chiusura automatica delle porte sono le AUTOMAZIONI.

Questo articolo vorrei che ti fosse utile e quindi ti farò tanti esempi di come si possono AUTOMATIZZARE diverse attività.

Esempio 1:

sei ad una fiera e incontri clienti e prospect, sperando che prima o poi comperino. Perchè avere fogli su cui scrivere nominativi o raccogliere biglietti da visita che qualcuno deve smistare e assegnare a chi prima o poi li richiamerà? Si può predisporre un’automazione, o più di una, in cui inserire subito i dati di ogni visitatore ed automaticamente (per esempio) gli arriva istantaneamente il ringraziamento per la visita presso il tuo stand, magari dopo qualche giorno gli arriva una seconda mail con il riepilogo delle tue novità presentate in fiera, poi una terza mail in cui gli chiedi quali tuoi articoli incontrano maggiormente il suo interesse, in seguito gli puoi proporre una promo a tempo, ecc.

Ovviamente ogni cosa va personalizzata, questi sono solo esempi per farti comprendere l’enorme potenziale.

Ma non finisce qui, che ne dici se tu potessi conoscere quali pagine vanno a visitare del tuo sito? Quale vantaggio avresti sapendo quante volte hanno aperto una mail e verso quali articoli hanno dimostrato interesse?

Tutto ciò e anche molto di più è possibile!

Non hai tempo?

Cominci a capire come averne di più con risultati maggiori?

Esempio 2:

hai delle scadenze precise da ricordare ai tuoi clienti (es. commercialista che richiede fatture e documenti per preparare gli F24, ecc.) oppure fai delle manutenzioni periodiche e quindi hai chi richiama i tuoi clienti per avvisarli del passaggio o per fissare un appuntamento.

Se hai 12 clienti da richiamare non è un problema, ma se fossero 200 o 500 sicuramente hai delle persone impegnate nella gestione delle agende dei manutentori.

Tutto questo si può automatizzare e potresti avere sia meno costi, ma anche personale più libero per essere più “gentile” con i clienti e/o vendere di più.

Si può creare una sequenza di mail con delle condizioni che ti portano come risultato finale: clienti che si prenotano in autonomia e tu o il tuo personale potreste averne il pieno controllo.

Esempio 3:

hai decine di prospect, o anche clienti, che ti contattano per avere informazioni sui tuoi servizi, prodotti, o sull’azienda.

Se un cliente ti contatta è una bella cosa.

Se però parli con 700 prospect per spiegare le stesse cose, ed in seguito fai fare 100 o 500 preventivi all’anno per poi chiuderne solo il 10%, o nel migliore dei casi il 20%, … tutto ciò è uno stillicidio.

Fai il calcolo di quanto ti costa un reparto del genere.

L’hai fatto?

Ovviamente NO, continua la lettura, ma fallo successivamente.

Fino ad ora hai spiegato “uno a uno” per centinaia di volte le stesse cose, o peggio ancora lo hanno fatto altri per te, magari alcuni lo hanno anche spiegato non come lo fai tu, ovvio non sono bravi come te.

Anche qui si può creare un percorso AUTOMATIZZATO in cui un prospect può ricevere mail, video, articoli, ecc. ed in base alle sue reazioni puoi fargli avere ciò che più gli interessa.

Non hai tempo? Da oggi non più.

Con questo percorso è come se tu duplicassi te stesso, non un tuo collaboratore mediocre … come lo fai tu non lo fa nessuno, purtroppo è così!

Le automazioni lavorano di giorno e di notte, di lunedì e di sabato, insomma sempre, anche quando sei in vacanza.

Un’automazione quando è stata fatta lavora per te, sempre, finché non la vuoi modificare o disattivare.

Niente male. Cominci a capire la potenza di queste azioni?

Vuoi continuare a chiudere tutte le porte del treno a mano?

Le AUTOMAZONI ti filtrano i perditempo.

Hai presente quelli che vogliono un consiglio, poi un altro e, dopo che ti hanno illuso ben bene, vanno a comperare da un altro perchè gli ha fatto un preventivo più basso?

GAME OVER

Con le AUTOMAZIONI è TUTTO FINITO!

Ovviamente le automazioni sono da vestire su misura di ogni imprenditore, di ogni realtà.

Si possono mettere tante condizioni che devono servire per filtrare i clienti migliori ed allontanare tutti quelli che sono vampiri.

Vampiri dei tuoi utili!

Non dirai mai più che non hai tempo

Le AUTOMAZIONI dovrebbero anche servire per aumentare “il tocco umano”.

Grazie alle AUTOMAZIONI avrai più tempo libero, ciò significa che potresti avere più “tempo liberato” per te.

Avendo più tempo si può (e si dovrebbe) ascoltare con sincero interesse i clienti.

Da quanto tempo non lo fanno i tuoi collaboratori?

E’ meglio che non ci pensi …

A questo punto sai più cose sulle AUTOMAZIONI.

Ti rendi conto che avevi una percezione che non è minimamente vicina a ciò che è per davvero?

Ecco perchè ho scritto un titolo molto forte, provocatorio, sapevo che era così, ogni giorno sono a contatto con imprenditori.

Imprenditori che lottano, che si impegnano e che comunque fanno utili.

Non hanno l’anella al naso.

Brava gente, che lavora e vuole migliorare sé stesso e l’azienda.

Ma finché non gli ho mostrato quali risultati potevano avere e quanto tempo potevano risparmiare ovviamente snobbavano le AUTOMAZIONI.

Non dirai mai più che non hai tempo

E’ normale finché non sai sei ignorante su “quell’argomento”, ma ora lo sai e sai anche se lo fanno due concorrenti prima di te sei fuori gioco.

Sì hai capito bene, la concorrenza non dorme.

Magari hai automatizzato la produzione, ma fai “chiudere ancora a mano le porte del treno” ai tuoi collaboratori.

Attento alla tua concorrenza, se si sveglia, può “uscire sul mercato” con prezzi più competitivi, manterrà solo i clienti migliori e farà più utili.

Se vengono da me glielo insegno.

Forse è meglio che ti svegli e me lo chiedi tu per primo!

Ora non ignori, sai anche che ogni tanto ti dimostro “come si schiaccia quel pulsante” facendo dei Laboratori Pratici (clicca qui per scoprire il prossimo)

Sapevi già tutto e hai automatizzato tutto il reparto commerciale e “customer care”? Ti faccio i complimenti!

Non sapevi molto, ma hai un’idea più chiara di quali benefici avrai?

Datti da fare subito, contattami perchè sono l’unico che ti aiuta a mettere in PRATICA.

Se non hai capito nulla, ma hai percepito che c’è del buono, rispondi a questa mail e fammi tutte le domande che vuoi.

L’amore vince sempre

Roberto Bonazzi


Condividi con chi ami