Ecco la tua nuova ossessione … se vuoi ritrovare la serenità

By | 3 agosto 2018

ritrovare la serenitàRitrovare la serenità, senza perdere efficienza e ricchezza, è possibile?

Assolutamente SI!

Premessa: in questo articolo non voglio parlare di guadagni o denaro, non perché non siano importanti, ma perché il post è rivolto a chi ha più bisogno di serenità, più tempo libero per sé stesso o comunque chi vuole migliorare il proprio equilibrio lavorativo e di vita.

Ti interessa? 

In questo momento storico abbiamo aziende che hanno risultati differenti: 

Tanti hanno un'azienda che sta prosperando.
Alcuni hanno dei bilanci che, ultimamente, non sono più così brillanti.

In queste due categorie, con differenza di risultati, però c’è una cosa che accomuna almeno il 70% dei titolari:

c’è sempre meno spensieratezza, meno leggerezza è tutto pesante e complicato.

Capita anche a te?

Anche tu vorresti ritrovare la serenità nel lavoro?

  • Il tuo lavoro ti piace ma … ti sta scappando di mano?
  • Gestire l’impresa è diventata … un’impresa?
  • La lentezza del mercato, la burocrazia in aumento, ti assorbono sempre più tempo?

Eppure l’impegno profuso nell’impresa è tanto, veramente tanto.

Forse è proprio perché ti piace tanto che ti impegna un sacco di tempo?

Il desiderio di rivalsa e il forte senso di responsabilità ti fanno tenere duro, però che p … esantezza!

Una volta, anche una sola volta, ti è passata nella mente questa frase:

“ma chi me lo fa fare?”

Se hai risposto SI ad una delle precedenti domande benvenuto nel “Club dei Marziani”.

Sì, noi siamo un pò dei marziani, degli highlanders, sei d’accordo?

Se hai risposto SI a qualche domanda voglio darti una buona notizia.

Per ritrovare la serenità c’è una nuova strada

Eccola.

E’ semplice, ma non facile.

Richiede impegno e lucidità.

Uno dei più grandi cambiamenti che richiede questo “nuovo mondo” è quello di:

STUPIRE IL CLIENTE

Sono belle parole.

Vediamo in concreto di cosa si tratta.

Oggi vendere un prodotto, o servizio, rispettando le attese e gli accordi presi (e farselo pagare) NON BASTA PIU’.

Tutto ciò è scontato.

Bisogna STUPIRE, far vivere un’esperienza straordinaria al cliente.

Prova a pensare, tu come cliente, quando vai in un ristorante dai per scontato che ti diano da mangiare (almeno) bene.

Ciò che ti rende felice e ti farà ritornare (fidelizzazione) è “quell’intangibile” che ti fa dire: “stasera sono stato bene”.

E’ ovvio che devi almeno mangiare bene.

Quindi diamo per scontato che il prodotto deve essere in linea con gli accordi presi. Sempre.

Ovviamente il “come stupire” è diverso per ogni gruppo di clienti (target), esempio pensionati in compagnia, coloro che fanno una festa di laurea o addio al celibato, coppie di fidanzati giovani, famiglie con bambini piccoli, ecc.

Torniamo all’esempio: un ristorante se si limitasse a dar da mangiare molto bene nello stesso modo a tutti questi gruppi, in un locale arredato e attrezzato ugualmente per tutti, con la stessa modalità di servizio, ecc. sicuramente scontenterebbe tantissimi clienti.

Eppure fa da mangiare bene!

Cosa c’entra tutto ciò con il … ritrovare la serenità?

C’entra tantissimo!

Seguimi.

Continuando l’esempio del ristorante, oggi è più importante che la sala (esperienza) sia impeccabile prima ancora della cucina (prodotto).

“Ma come … la gente non va in un ristorante per mangiare?

Sì, ma vogliono vivere un’esperienza.

Per esempio: un gruppo di famiglie con i bambini vorrebbero passare una serata “spensierata” e non correre dietro ai propri figli per i tavoli.

Mangiare è l’ultimo dei pensieri.

Se un ristorante ha un angolo attrezzato con tanti giochi ed una ragazza che li guarda farebbe la gioia di tutte le mamme!

Si sa … mamma felice, famiglia felice!

Quindi in un posto in cui si mangia (almeno) discretamente, i figli sono “parcheggiati” e si divertono, i genitori stanno in pace, anche se costasse il 25% in più tutti ne uscirebbero felici.

Bimbi stanchi ma felici, mamme rilassate e divertite, papà tranquilli e soddisfatti di pagare (il 25% in più).

Quindi MARGINI PIU’ ALTI con clienti soddisfattissimi!

Senza fare ulteriori investimenti sul prodotto, ma sull’esperienza che vivrà il tuo cliente.

Ciò non significa che non devi più avere attenzione al tuo prodotto o continuare ad innovare.

Sul prodotto già ci lavori tanto e sei già bravo, altrimenti avresti già chiuso.

Sono troppi gli imprenditori che si stupiscono di un concorrente che vende a prezzi più alti di lui, ha un prodotto peggiore e fa più utili.

E per loro spesso la soluzione è … migliorare il prodotto.

Pessima decisione.

E’ capitato anche a te?

Ma torniamo a noi.

Per mettere in pratica tutto ciò e stupire il tuo cliente bisogna conoscere benissimo i suoi gusti, i suoi desideri, ecc. (Marketing)

All’interno di un gruppo di clienti omogenei, cioè un target specifico, es. famiglie con bambini piccoli, anche se hanno delle affinità non tutti la penseranno alla stessa maniera perché ogni persona è diversa.

Ogni mamma ha una “percezione” diversa di ciò che è giusto per Lei, ogni famiglia ha dei bisogni diversi e se non li conosci a fondo sarai generalista e quindi NON soddisferai il bisogno o desiderio di ognuno e non otterrai l’effetto WOW.

Perciò non verranno da te ma andranno da un altro, mentre tu penserai dei tuoi (ex) clienti “non capiscono niente, io la carne la massaggio e gli faccio ascoltare Vivaldi, come la faccio io non la mangiano da nessuna parte …” 🙁

Per ritrovare la serenità l’ingrediente segreto è: stupire il cliente.

Per conoscere i bisogni, desideri o le esigenze di tutti ci deve pensare il Marketing, ma se per te il Marketing non serve a nulla o non sai come fare, sarai generalista.

Potresti scoprire che ad alcune mamme piacerebbe tenere d’occhio il proprio “angelo” con una webcam sul proprio smartphone, pur essendo a poche decine di metri.

Come dici è una caXXata, … una fesseria?

Può darsi, ma una mamma così potrebbe essere disposta a pagare un ulteriore 10% in più o anche oltre.

Margini più alti ancora.

Investimenti ridicoli, non serve uno chef stellato o una cucina spaziale.

Potresti scoprire che altre mamme avrebbero piacere di sapere il curriculum di chi bada ai bimbi e questo le tranquillizzerebbe e tornerebbero più volentieri (fidelizzazione di clienti ad alta marginalità).

Nuovo fatturato.

Quando porteranno i figli a scuola parleranno della straordinaria serata che hanno passato al tuo ristorante, NON del tuo menù.

Passaparola sano e gratis.

Arriveranno nuovi clienti … che dovrai conoscere benissimo.

Nuovo fatturato ad alti margini.

Cominci a smettere di fare troppi prodotti, es. del ristorante invece di avere 100 piatti diversi in menù, ti concentri su 20, meno rimanenze, meno gestione, meno attività, meno personale, meno costi.

Margini più alti, più serenità.

Per avere questi risultati hai lavorato sul prodotto?

NO, hai lavorato sul Marketing e poi sulla tua nuova ossessione: STUPIRE IL TUO CLIENTE.

Ritrovare la serenità è SOLO stupire il cliente, sempre!

Impossibile?

NO! Queste situazioni le vivi tutti i giorni.

900€ per uno smartphone, ti sembra logico?

80€ per un biglietto di un concerto?

40€ per un lettino in spiaggia al giorno?

Ovviamente puoi pensare “io non spenderei mai così tanto per … “

Ma tu cosa c’entri?

Vuoi servire clienti alto-spendenti e renderli entusiasti o fare la guerra del prezzo con clienti mediamente soddisfatti?

Questa è la nuova sfida!

Ritrovare la serenità è SOLO stupire il cliente conoscendolo profondamente!

Lo fai già?

Ti porta dei risultati speciali?

Stupire un cliente significa fargli fare WOW!

Scrivimi e raccontami come lo sorprendi.

Anzi, se vuoi, te lo pubblicherò GRATIS.

Racconta la tua nuova ossessione a tutti.

Non essere timido.

r.bonazzi(chiocciola)wecoaching.it – (o più  semplicemente rispondi alla mail che hai ricevuto)

D’ora in poi il tuo “nuovo mantra” sarà DEVO STUPIRE IL MIO CLIENTE … DEVO STUPIRE IL MIO CLIENTE … DEVO STUPIRE IL MIO CLIENTE, se vuoi ritrovare la serenità.

 

L’amore vince sempre

Roberto Bonazzi

 

P.S. – se vuoi capire meglio come conoscere profondamente il tuo cliente alto-spendente e fargli fare WOW organizzo dei laboratori pratici, clicca sul link per prenotarti e sfrutta la promo temporanea

P.S.2 – nel prossimo articolo ti dimostro come ciò sia vero anche scientificamente, cioè dove stanno andando le aziende che fanno grandi utili ed hanno capito questo nuova filosofia.

P.S.3 – grazie all’amico Marco Monti che mi ha regalato un feedback straordinario ed una miglioria … subito messa in atto.